Domenica 27 gennaio
ore 11, Sala Ajace
(piazza Libertà, ingresso dalla Loggia del Lionello)
E’ consigliata la prenotazione

Sergei Nakariakov – tromba
Maria Meerovitch pianoforte
"Il Paganini della tromba"


Sergei Nakariakov


MUSICHE DI
T.Torchinsky, G.Fauré, R.Schumann, M.Bruch, F.Schubert, F.Poulenc, J.B.Arban



SERGEI NAKARIAKOV

Sergei Nakariakov cominicia gli studi di pianoforte all'età di 9 anni, ma subisce un incidente che gli lesiona la colonna vertebrale e gli impedisce di stare seduto a lungo. Inizia così a studiare la tromba, incoraggiato dal padre che era già un suonatore dilettante dello strumento.
Le sue doti di virtuosismo tecnico emergono subito. All'età di 16 anni, infatti, venne definito il "Paganini della tromba" dalla stampa finlandese dopo una straordinaria esibizione al Festival di Kosholm. Nel 1991 partecipa al festival Ivo Pogorelić nel Bad Wörishofen (Germania), e anche qui viene descritto come "il giovane stregone dei trucchetti". Lo stesso anno debutta al Festival di Salisburgo, a soli 18 anni. Nel 1992 è ospite allo Schleswig-Holstein Musikfestival dove viene premiato con il Prix Davidoff, e a soli 19 anni incide il suo primo CD che include opere di Ravel, Gershwin e le difficilissime "Variazioni sul Carnevale di Venezia" di J. B. Arban. Da allora è stato invitato e si è esibito in tutti i più importanti festival mondiali. Intraprende tournée in tutto il mondo, suona ovunque con le principali orchestre, con i più grandi direttori e solisti.
In questi ultimi anni Nakariakov ha enormemente ampliato il suo repertorio includendo lavori anche non originariamente previsti per la tromba, e continuando ad avventurarsi in territori inesplorati, dove egli sposta sempre più in là i confini e i limiti del proprio strumento.
Il suo punto di forza sono le esibizioni dal vivo, dove si presenta suonando rigorosamente tutto a memoria e solitamente senza sbagliare mai alcuna nota anche nei passaggi tecnicamente più trascendentali. Possiede infatti incredibili doti tecniche, in particolare un velocissimo staccato di lingua, che gli permette di eseguire qualunque genere di musica con la sua tromba, anche concepita originariamente per archi, legni o ance, come concerti per viola, o fagotto, mai eseguiti prima da nessun trombettista nella storia. È inoltre in grado di eseguire la respirazione circolare per non fare avvertire pause di respirazione durante l'esecuzione di concerti non concepiti per la tromba, per esempio nei concerti per violoncello, dove non sarebbe musicale interrompere l'esecuzione di una frase particolarmente lunga con un'inspirazione, tanto che il San Francisco Chronicle di lui ha scritto che “suona la tromba alla maniera in cui noi respiriamo. Se siamo fortunati”. Di lui sono state tessute le lodi della stampa italiana e di tutto il mondo.

[ www.nakariakov.com ]




Biglietti
Posto unico € 23

Abbonamenti

Intero € 160
Ridotto € 150

E’ consigliata la prenotazione

Informazioni e prevendita
Orchestra Filarmonica di Udine
V. Volontari della Libertà 43 - Udine
Tel. 0432 46468 - 335 6085520