Domenica 10 marzo
ore 11, Sala Ajace
(piazza Libertà, ingresso dalla Loggia del Lionello)
E’ consigliata la prenotazione

Josef Protschka - tenore
Florian Uhlig - pianoforte

“Il Lied, la poesia in musica”

Incontro fra musica e scienza - in collaborazione con L'Università degli Studi di Udine


Josef Protshka


MUSICHE DI
F. Schubert




JOSEF PROTSCHKA

La musica è entrata prestissimo nella vita di Josef Protschka: il padre era violinista, e lui, come molti altri bambini tedeschi, cantava già come voce bianca: nel 1955 prende parte all'incisione dell'opera di Kurt Weill, Der Jasager. Il suo repertorio sarà in gran parte insolito, così come la sua personalità di cantante: non tutti i tenori sono professori di filologia, classica e germanica, o giornalisti, o hanno studiato filosofia. Lui sì, e questo si avverte non solo nel suo canto, sempre consapevolmente concentrato sull'espressione della parola, ma anche nella sua cifra di insegnante. Formatosi alla Musikhochschule di Colonia, oggi vi insegna e dal 2002 ne è direttore. Ha tenuto e continua a tenere in varie parti d'Europa masterclass originali per la ricchezza e dell'approccio al testo musicato: grande garbo e simpatia nel correggere, osservare e sicuramente arricchire le interpretazioni anche degli allievi più bravi. La combinazione di tutte queste doti gli ha permesso di andare oltre l'aspetto fisico: un bel viso rotondo e sorridente, occhi chiari quasi da bambino, una figura solida non lo rendebbero l'interprete ideale per certi ruoli drammatici, ma con grande intelligenza, Josef Protschka è riuscito ad essere un interprete sempre efficace di opera, repertorio sacro e Lieder. Interprete della Missa Solemnis e protagonista di Fidelio di Beethoven - ruolo del suo debutto al Covent Garden - il suo repertorio va dal monteverdiano Ritorno d'Ulisse a opere come Der Vampyr di Marschner, Undine di Lortzing e Fierrabras di Schubert, ruolo del titolo interpretato e inciso con Abbado alla Scala, dove è stato anche Don José in Carmen di Bizet. Ha caratterizzato con grande gusto ruoli come Loge nel wagneriano Rheingold e Herodes in Salome di Richard Strauss, fino a ruoli brillanti come Alfred in Die Fledermaus di Johann Strauss, e ancora protagonista di Werther di Massenet e Tom Rakewell in The Rake's progress di Stravinsky: il suo repertorio contemporaneo comprende anche Zemlinsky e Schreker. Poi, naturalmente, Mozart: Idomeneo e Tito mettono in particolare risalto la scurezza della sua voce, ma ha impersonato anche Tamino, Belmonte, Don Ottavio e Ferrando. E' apparso nei più importanti teatri e festival d'Europa, e non solo: Salisburgo, Bregenz, Bad Urach, Maggio Musicale Fiorentino, Staatsoper di Vienna, e poi Dresda, Zurigo, Bruxelles, Houston... Restano documentato in video e in audio molte sue interpretazioni: oltre a quelle d'opera, il Weihnachtsoratorium di Bach e Die Jahreszeiten di Haydn. Interprete appassionato, da buon letterato, anche della "poesia in musica", di tutto il repertorio liederistico: Schubert, Schumann, Wolf e tanti altri. Ha inciso l'integrale dei Lieder di Mozart e di Mendelssohn, e sono da segnalare, fra le altre registrazioni di Lieder, quelle di "Die Schöne Müllerin" di Schubert e "Dichterliebe" di Schumann, tutte con la preziosa presenza di Helmut Deutsch al pianoforte.





Biglietti
Posto unico € 23

Abbonamenti

Intero € 160
Ridotto € 150

E’ consigliata la prenotazione

Informazioni e prevendita
Orchestra Filarmonica di Udine
V. Volontari della Libertà 43 - Udine
Tel. 0432 46468 - 335 6085520