Domenica 4 marzo
ore 11, Sala Ajace
(piazza Libertà, ingresso dalla Loggia del Lionello)
E’ consigliata la prenotazione

Alexander Balanescu - violino

“Musica fra tradizione e sperimentazione”


Pasted Graphic


MUSICHE DI
A. Balanescu




ALEXANDER BALANESCU

Alexander Balanescu è nato in Romania ed è conosciuto internazionalmente come uno dei più visionari violinisti, artista poliedrico, prolifico compositore e nello stesso tempo eccellente esecutore.
Ha inziato gli studi a Bucarest proseguendoli alla prestigiosa Julliard School a New York. Dal 1979 ha girato il mondo per 15 anni con il Michale Nyman Ensemble e contemporaneamente ha fatto parte del Gavin Bryars Ensemble. E’ stato membro del Quartetto Arditti dal 1983 al 1987, eseguendo il repetorio classico contemporaneo. Nel 1987 ha poi fondato il Balanescu Quartet, con l’intento di creare un nuovo tipo di musica, più accessibile e comunicativa e che rifletta la sua appassionata fede nello scambio fra i diversi generi musicali. Il gruppo ha sviluppato un proprio stile che lo contraddistingue da ogni altro quartetto, e le loro performance live sono energia e dinamismo allo stato puro. Il Balanescu Quartet ha collaborato con musicisti tra loro molto diversi, come Michael Nyman, Gavin Bryars, Kevin Volans, John Lurie, David Byrne, Keith Tippett, Carla Bley, rabih Abou Khalil. Il suo lavoro lo ha anche portato a collaborare con il mondo del pop, insieme ai Pet Shop Boys, incidere musica con Spiritualized, Kate Bush e Kraftwerk e per l’ultimo album dei To Rococo rot. Il suo lavoro di compositore comprende collaborazioni nella danza con Merryl Tankard, Pina Bausch, Rosemary Lee, Suzy Blok, Jochen Ulrich, Phillipe Saire e Virgilio Sieni, e nel teatro per produzioni del Theatre de la Place di Liegi, del Belgrade State Theatre, del Cabaret Dromesko di Rennes, e del Watford Palace Theatre. Celebri le sue composizioni per film come Angels and Insects (dir. Philip Haas), Le Poulpe (dir. Guillaume Nicloux), Il Partigiano Johnny (dir. Guido Chiesa), Eisenstein (dir. Renny Bartlett), How I Spent the End of the World (dir. Catalin Mitulescu), documentari TV quali Dancing through Darkness (Theresa Griffith) e Spinoza (Chris Spencer) e più di 20 cartoni animati. Inoltre, sta per essere distribuito il film ungherese Tablo, con musiche di Balanescu eseguite dal Balanescu Quartet. Fortemente ispirato da elementi folk, Balanescu ha creato l’album Luminitza, e ha composto nuova musica basata su canti tradizionali popolari, interpretati dalla grande cantante rumena Maria Tanase. Più recentemente, ha realizzato un progetto estremamente innovativo con il Balanescu Quartet, che vede la partecipazione del videoartista austriaco Klaus Obermeier. Questo lavoro si basa sulla voce e sulle canzoni di Maria Tanase e ha debuttato nell’estate 2008 all’Art Rock Festival in Bretagna. Nello sforzo di inserirsi nel solco della tradizione dell’Europa dell’est, i progetti più recenti lo hanno visto collaborare con il gruppo ungherese Muzsikas, con la cantante Marta Sebestyen e perfino con la straordinaria cantante e attrice Ada Milea con la quale ha realizzato The Island. Più recentemente, Balanescu ha concluso una tournée in Inghilterra con Philip Glass e Foday Musa Suso, e ha sviluppato un modo molto speciale di esibirsi insieme a Suso, utilizzando l’improvvisazione e il canto.
[ www.balanescu.com ]




Biglietti
Posto unico € 23

Abbonamenti

Intero € 160
Ridotto € 150
Quota club € 200

E’ consigliata la prenotazione

Informazioni e prevendita
Orchestra Filarmonica di Udine
V. Volontari della Libertà 43 - Udine
Tel. 0432 46468 - 335 6085520